Incidenti in moto: il paraschiena è bene usarlo sempre

Dalla sezione “ABC salute” del sito www.ipasvi.it

Il suo impiego riduce le possibilità di lesioni gravi alla colonna vertebrale nel caso d’incidente. Tuttavia, sono pochi gli italiani che lo usano: solo 1 persona su 10 usa un dispositivo paraschiena ad alta protezione e/o un giubbotto con airbag. Questi sono alcuni dati preliminari del progetto ST.E.P. (Studio Efficacia Paraschiena). Il progetto è iniziato un anno e mezzo fa ed è stato condotto dall’Istituto Superiore di Sanità (ISS) in collaborazione con la Polizia Stradale.

Secondo le stime dell’Istituto Superiore di Sanità ogni anno gli incidenti stradali causano circa 3.860 morti, 15.000 invalidi gravi, 100.000 ricoveri ospedalieri e più di 1.000.000 di prestazioni di pronto soccorso. Nonostante una riduzione degli incidenti stradali, il numero dei morti e dei feriti su moto è ancora stabile: i morti nel 2011 sono stati 1.142, pari al 30% del totale complessivo.

I costi sono elevatissimi non solo dal punto di vista sanitario ed economico ma anche dal punto di vista sociale. La prevenzione rimane fondamentale per contenere gli effetti spesso devastanti degli incidenti stradali.

Prevenire vuol dire anche usare oltre al casco, i dispositivi paraschiena ad alta protezione e/o un giubbotto con airbag.

Per approfondire e/o trovare ulteriori informazioni potete consultare il sito del Ministero della Salute all’indirizzo www.salute.gov.it o il sito dell’Istituto Superiore di Sanità all’indirizzo www.iss.it.

Torna alle news

STUDIO ASSOCIATO INFERMIERISTICO R.S. DI RAINERI G. E STANGA F.

P.IVA/C.F.: 03588660989 - Sede Legale: Via Don Bonsignori 95/C – 25080 Prevalle (Bs) - Sede Amministrativa: Via Dei Caduti 45 – 25038 Rovato (Bs) - Sede Operativa: Via Matteotti 161 - 25086 Rezzato (Bs)

Credit www.andreamazza.com

Privacy Policy Cookie Policy